Mamma, famiglia, società

Malattie, morte e altri drammi da prendere alla leggera

Si può prendere alla leggera tutto, ma non le malattie, la morte o drammi di simile portata! Questo è quello che pensa la maggior parte delle persone, ma la realtà è ben diversa. Perché prendere in modo troppo pesante un qualsiasi argomento significa non riuscire mai a metabolizzarlo e restare incastrati in situazioni spiacevoli, deprimenti, che possono rendere la vita un vero inferno.

Sì alla leggerezza quindi. Sì alla spensieratezza. Anche quando i temi da trattare, leggeri e spensierati non lo sono affatto. Ne ho già parlato nei giorni scorsi presentando il blog The Disability Girl, dove il tema della disabilità viene affrontato in modo leggero, semplice, autoironico. Ne parlo di nuovo oggi, dopo aver visto il post del 10yearschallenge delle Onoranze Funebri Taffo. Le immagini di due bare, identiche tra loro, senza la benché minima differenza a distanza di 10 anni, perché, come recita il post pubblicato su Facebook, una volta che sei dentro, non si nota la differenza. Un 10yearschallenge diverso dagli altri che mi fa sinceramente ben sperare nel genere umano.

Il 10yearschallenge è stato infatti per molte persone solo un modo per mostrare ancora una volta la loro estrema vanità, per mettersi sotto le luci dei riflettori, per far parlare di sé quanto più intensamente possibile, nel bene e nel male. Per fortuna che ci sono realtà che hanno invece preso il 10yearschallenge da una prospettiva del tutto diversa, con quell’ironia di cui abbiamo un estremo bisogno.

Ci serve essere ironici, ci serve essere leggeri. Ma vi siete guardati intorno? Avete visto in che società viviamo? Bigotta in modo inverosimile, fredda e asettica spesso più di una stanza di ospedale, ipocrita, malvagia. In una società di questa tipologia è sempre più facile sentirsi soli, del tutto abbandonati. E così affrontare le malattie, la morte, i drammi sta diventando sempre più complesso, situazioni che squarciano dall’interno e che rendono ogni giorno che resta a nostra disposizione drammatico.

Che senso ha tutto questo? Che senso ha tutta questa pesantezza? Il dolore e la rabbia non sono affatto privi di significato. Sono anzi una potente arma che ci consente di superare le difficoltà, ma solo se non prendono il sopravvento su tutto il resto. Ironizzare, alleggerire, diventa insomma indispensabile. E allora sì a questi 10yearschallenge di alto livello, che forse qualcuno può trovare sconvenienti o fuori luogo, e che invece a me riescono a strappare un sorriso, consentendomi di vivere al meglio anche gli argomenti più difficili, alleggerendo un po’ l’animo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *